sabato 5 maggio 2012

sul M. Altare 2174 mt - Parco nazionale D'Abruzzo,Lazio e Molise- itinerario

Prato di Mezzo (Picinisco) — monte Altare (2174 m)

Durata A/R  9h




 
 In questo week io e i miei compagni d’avventura abbiamo deciso, finalmente,  di raggiungere il M. Altare partendo da Prati di Mezzo. Il percorso è stato bellissimo, con i camosci che ci hanno accompagnato per tutta la giornata, ma molto faticoso(5,5h per raggiungere la vetta), sia per la durata della salita, ma anche per la giornata piuttosto calda. 




Vi racconto la giornata con una breve descrizione del  sentiero (presa da un altro sito) accompagnata dalle mie fotografie…


Da Prato di Mezzo si prende  il sentiero segnato “N1” che, dopo aver attraversato tutto il pianoro,






entra nel bosco risalendo il vallone della Meta;


si procede per un tratto in salita nella faggeta quindi si esce in zone a pascolo e, sempre in salita, si raggiunge la località Pratolungo ove si abbandona il sentiero “N1”, che continua a salire verso il passo dei Monaci, per imboccare un altro sentiero sulla sinistra, contrassegnato dal segnavia “N3”, che risale i pascoli in direzione nord nord-ovest.






Il percorso di questo itinerario si snoda in una valletta coperta di prati e pascoli, abbastanza ripida; si lasciano sulla sinistra i rilievi della Torretta del Paradiso,
















 mentre sulla destra è riconoscibile la Meta, Passata una selletta si entra nella val Canneto,per percorrerne la parte alta del versante sinistro orografico poco sotto la linea spartiacque














Con qualche saliscendi si raggiungono le pendici del monte Tartaro (2191 m), si attraversa un pianoro e ci si dirige, sempre verso nord, 










in direzione della sella di valle Lunga, seguendo le tracce del sentiero che, a tratti, si fanno poco visibili o scompaiono: non vi sono comunque problemi d’orientamento, Si cammina in salita aggirando il monte fino a trovare una recinzione ove si ritrova il segnavia “N3”.









Continuando verso nord si supera la sella di valle Lunga, molto panoramica, e si raggiunge un punto segnalato da un ometto di pietra, in corrispondenza del quale inizia il sentiero con segnavia “K3” che percorre la valle Lunga e scende a Barrea. Noi invece abbiamo proseguito  seguendo direttamente la linea dell’ampia cresta che porta alla cima dei monte Altare.













finalmente in vetta !!!! foto ricordo...e via...si ritorna a valle ...





soltanto una piccola sosta per il pranzo (ore 15:00)




e si riparte...seguendo la traccia del percorso d'andata...











Per la cronaca...siamo arrivati al parcheggio a Prati di mezzo alle 18:50...stanchi ma felici per la bella giornata !!!



VIDEO:


























Nessun commento:

Posta un commento