sabato 16 agosto 2014

sul Corno Piccolo,2655mt (Gran sasso d'Italia)



sul Corno Piccolo,2655mt (Gran sasso d'Italia)

-via normale-
A/R 6h30, km 8


 60a vetta over2000 raggiunta, e che vetta !!!  Avevo desiderato di raggiungerla sin dalla prima volta che ero stato sul Corno Grande. Sembrava una montagna irraggiungile  e difficile da conquistare, per pochi, sicuramente non la solita passeggiata, ma anche qui c'era una via normale, fattibile, con qualche passaggio di arrampicata di 1° e 2°, quindi perchè non provare?



Ma iniziamo subito il racconto fotografico della giornata!



Arrivati  a Prati di Tivo, abbiamo preso la cabinovia che ci ha portato fin su alla Madonnina(2000mt)... Il Corno Piccolo è proprio sopra le nostre teste...




appena scesi a monte della seggiovia (anche durante il tragitto di salita), inconfondibile la parete del Camicia...


il sentiero si biforca... a dx si va per la ferrata Ventricini...noi andiamo a sx...diretti al rifugio Franchetti...







Entriamo nel vallone delle cornacchie, dove sono presenti  numerosi massi, il sentiero passa proprio in mezzo a 2 di loro, rimastri incastrati...


saliamo a mezza costa, sotto la parete est del Corno Piccolo...


arriviamo sotto uno sperone roccioso, che si supera facilmente(anche con l'aiuto di corde metalliche)...




...dopo varie svolte, arriviamo ad un pianoro, da dove è possibile vedere il rifugio...



che raggiungiamo dopo 1h30 circa di cammino...




(la sella dei 2 corni)


...facciamo un piccolo spuntino qui...il tempo di riprendere un pò di energia...


da qui possiamo scorgere il Calderone, ridotto orma ad un nevaio...


...qualcuno ha passato la notte qui in tenda...(beato lui !)


...raggiungiamo la sella dei 2 corni...


sulla vetta del Corno piccolo, già è arrivato qualcuno...






da qui, si apre un nuovo scenario, con L'Intermesoli davanti a noi,  dietro il lago di Campotosto...


più giù Pizzo Cefalone, cima Woityla...


Ora il sentiero scende giù  (sulla dx), verso il vallone dei ginepri....costeggiando i bellissimi pinnacoli rocciosi delle Fiamme di Pietra...


alle nostre spalle il Corno Grande...(visibile il sentiero che porta al passo del Cannone)...







scendiamo ripidamente fino ad arrivare ai 2400mt di quota, dove troviamo l'indicazione "Via normale Corno Piccolo" (una cinquantina di metri prima, la ferrata Danesi)...




...si traversa ora una cengia per poi risalire e poi scendere 2 canaloni... 





incontriamo un costone roccioso  veramente impegnativo , costretti a passare anche sotto un  macigno ...









saliamo su fino a raggiungere la cresta ovest, sopra le Spalle...



la vetta è nostra, ancora un pò.. ci aspetta soltanto l'ultima rampa...







ci siamo ...il panorama è spettacolare !!!!

2655mt , il Corno Piccolo conquistato dopo 3h!!! 








C'è ancora gente che sale, e per noi, dopo aver mangiato tutto il mangiabile, e fotografato, anche l'impossibile, è giunta l'ora di ripartire...







...stessa via dell'andata...









un gruppo di trekkers ci precede sulla   paretina...


















raggiungiamo  nuovamente la sella dei 2 corni, dove immortalo la croce posta sulla cima Wojtyla...











qualcun' altro stà raggiungedo la vetta del Corno piccolo per un'altra via...



una breve sosta al rifugio... e scendiamo in picchiata...












Sono passate 6h circa... ora ce ne attendono altre 3 di viaggio !!! 

bye bye from nuvolachedanza

alla prossima !!!!



Nessun commento:

Posta un commento