domenica 7 ottobre 2018

Dalla Val Canneto al Rifugio di Forca Resuni (1952mt)... e dintorni

20,5km  A/R - 8h10m


Al 3° tentativo è andata! Finalmente  raggiunta la quota
2073mt, una  vetta del  Pnlam, da tanto desiderata. 
Raggiunta in compagnia di Alessandro, ma non poteva essere altrimenti, con il quale, ho fin'ora condiviso sempre escursioni di un certo spessore, una giusta percentuale di incognite, e tanta voglia di avventura.
Salita alla vetta fallita nei 2 tentativi precedenti(per quanto mi riguarda), davanti all'inespugnabile barriera di pini mughi presenti sotto il M. Capraro, questa volta mi/ci siamo presentati preparatissimi sulla via da seguire (discesa direttamente dalla cresta del Capraro tramite un passaggio su rocciette), con tanto di traccia gpx, per evitare al minimo sorprese ed inconvenienti vari.

 A causa del meteo incerto decidiamo di salire per la  lunga Val Canneto (1020mt) fino al bivio dei Tre Confini(1496mt),  puntando quantomeno a trovarci al  riparo nel bosco, durante eventuali temporali peraltro previsti  dai vari siti meteo consultati.
Dai Tre confini  salita fino al rifugio di Forca Resuni e da lì ... il Rock'n Roll!!!

Di Seguito il racconto fotografico della giornata...


Partiti alle prime luci del giorno ci siamo incamminati per la sterrata che risale la valle in direzione N...


subito una bella sorpresa, per entrambi è il pimo avvistamento di una Salamandra  Pezzata...



sono 3 le salamandre che si concederanno ai nostri occhi...



(Rifugio Acquanera, 1320mt)...


il meteo tiene, anzi è migliore del previsto...


arriviamo al bivio per Forca Resuni dopo 1h45m di cammino...


dalla vetta del Petroso la sagoma di un camoscio sembra osservarci...






(il passaggio Cianfo)...


in 1h20 minuti siamo su, evitiamo di raggiungerlo puntando direttamente la vetta del Capraro ...









M. Capraro(2100mt), davanti a noi il nostro vero obiettivo della giornata.




da qui in poi, ogni passo sarà una scoperta ed una conquista...


grazie alla traccia gpx individuiamo subito il percorso da seguire per scendere tra le rocciette e raggiungere la sella...


...superando facendo molta attenzione un piccolo tratto di cresta presente, ma non previsto...




... Alessandro esce dalla fitta vegetazione dei pini Muchi e mi raggiunge sulla sella...



...ci siamo quasi, manca soltanto l'ultimo tratto di salita...


(Sterpi D'Alto)






siamo in vetta dopo 4h di cammino...


la soddisfazione è tanta!!!


subito un giro di fotografie a 360° sulle vette del Pnalm ...










ed eccoci qui!!! stanchi, ma....



(Opi)...


Il Meteo incredibilmente tiene, e ci concende anche una modesta sosta in vetta...


ma bisogna percorrere al contrario l'impervio sentiero dell'andata, non ci sono alternative...


ma come sempre l'affrontiamo con il sorriso...


attenzione...




e una giusta e sana dose di pazzia, che non guasta mai...


al ritorno , superati i passaggi chiave, evitiamo di salire nuovamente sulla vetta del Capraro, mantenendoci leggermente più in basso...




questa volta ci fermiamo al rifugio per il meritatissimo pranzo...







faccie più rilassate ora?


è ora di ripartire, si scende per la stessa via di salita...




(Fonte Pietra)...






ultima breve sosta al Casale Bartolomucci (1356mt)...


poi diretti alla nostra auto per terminare la giornata, come sempre, con un meritatissimo 3°tempo.

Alla prossima!!!

by nuvoladanza


Nessun commento:

Posta un commento