mercoledì 29 luglio 2020

Anello Alpe Testanera, Rifugio Barba Ferrero, 2246m

14km A/R - 5h30



Secondo giorno ad Alagna Valsesia, con Vincenzo effettuiamo un bellissimo giro ad anello consigliatoci da Nicola. Salita molto suggestiva, con la bella vallata di Alagna alle nostre spalle, davanti a noi, immense le vette Over4000 del Monte Rosa, il ghiacciaio della Sesia, oltre i numerosi torrenti da superare e cascate da ammirare.

Ma passiamo al racconto fotografico dell'escursione...



Punto di partenza il parcheggio che si trova vicino alla cascata della Lama Bianca (raggiunto con la navetta) a quota 1500m.



Il sentiero è versamente bello... 


A quota 1900 circa usciamo definita mente  dal bosco... 



Ora il sentiero sale ripido accanto al Rio Testanera... 



fino a raggiungere L' Alpe Testanera... 


a rassegna davanti a noi, Punta Giordani, Piramide Vincent, Corno Nero, Punta Gnifetti con la Capanna Margherita in bella vista... 


dall'Alpe Testanera prendiamo il sentiero che mantendentosi in quota raggiunge il Rifugio Barba Ferrero... 


Attraversiamo i numerosi torrenti formatesi dallo scioglimento del ghiacciaio del Sesia... 




Stop rigenerante al Rifugio... 




prima di riprendere l'anello, ora tutta discesa... 


Siamo estasiati dalla bellezza del percorso... 







superato il Rifugio Pastore, non resterebbe  che raggiungere il parcheggio alla cascata della lama bianca (a 5minuti) per riprendere la navetta... 


noi decidiamo di proseguire a camminare raggiungendo direttamente la nostra auto. 



Alla prossima! 

By nuvolachedanza

giovedì 23 luglio 2020

Salita sul Dente del Lupo, 2297m (Gran Sasso d'Italia)

9 Km A/R - 8h18m
Via di salita:Filo interdentale
(III, III+, con passo di IV)

Stefano lo ha definito un week end "pontino-sovietico", Andrea "un'uscita d'altri tempi", come non dare ragione ad entrambi.
L'Avvicinamento non banale, le insidie delle rocce instabili sulla linea di scalata, l'ambiente maestoso che circonda il climber, rendono questa salita davvero  spettacolare.
Grazie a Stefano che con la sua professionalità ed esperienza ci ha fatto sembrare tutto più facile.



Ma passiamo al racconto fotografico della salita.. 




Con Stefano arriviamo la sera prima a Fonte Vetica... 









Andrea ci raggiunge il mattino seguente... 


Ore 6:18 iniziamo a camminare... 



il sentiero sale sulla dx del Vallone di Vradda... 


la vetta del Camicia, imponente ci fa compagnia durante la salita... 



in 1h45 raggiungiamo il bivio  a quota 2440m sulla cresta che si affaccia tra il pilastro Nirvana e la sella del Tremorgia... 




Mettiamo gli imbraghi, casco e facciamo un breve spuntino rigenerante... 






ora comincia il divertimento, bisogna raggiungere la Forchetta di Penne, affrontando un'insidiosa discesa  200m più in basso.. 



Ecco la nostra vetta...





raggiunta la Forchetta di Penne siamo costretti a tornare subito sui nostri passi per il sopraggiungere della pioggia... 


Per 40 minuti ci ripariamo in una grotta... 




Poi finalmente smette di piovere, siamo nuovamente pronti a ballare il rock'roll.. 




Stefano è pronto per il 1° tiro.. 











con il 2° tiro usciamo in cresta... 



purtroppo la visibilità è scarsa, peccato... 




Il 3° tiro che percorre la cresta ci porta in vetta... 




Arriviamo in vetta alle 11:07, gioia infinita... 




Il meteo non ci concede neanche un secondo di visibilità ma non importa, restiamo concentrati per la discesa.. 




Ripercorriamo a ritroso la cresta fino alla sosta del 2°  tiro... 










Poi calata in corda doppia fino alla Forchetta( 2 corde da 60m)













È andata, ma ora bisogna risalire il canalino e il ripido pendio che ci riporterà a quota 2440m...





i nostri spettatori... 









È fatta!!! 





non ci resta che raggiungere le nostre auto a Fonte Vetica... 





Un ottimo 3° tempo ci aspetta... 







Alla prossima!!!

By nuvolachedanza