martedì 16 febbraio 2021

sul Monte Perentile, 1021m ( Lepini) a San Valentino


9Km A/R - 4h

Continua la conoscenza delle montagne Lepine per la mia piccola Daria, che ancora una volta non si è tirata indietro ( si fa per dire) al mio desiderio (soprattutto) di condividere con lei e la mamma e Ray una giornata immersi nella natura. Nè è uscita fuori una bella passeggiata, molto panoramica e mai noiosa.

Di seguito il racconto fotografico...


si lascia l'auto all'inizio della Sterrata che inizia in prossimità del fontanile della Fota, qui inizia il sentiero CAI 713 (cerchiato in verde sulla mappa)..


 dal fontanile si prosegue a piedi seguendo la sterrata...

molto belli gli scorci su Carpineto Romano, Malaina e Gemma..


il nostro obiettivo è ben presto visibile...

si arriva prima alle Scale Potenzia, dove sono presenti numerose antenne ...


proseguendo si arriva ben presto al Passo della Fota...

  
(la Croce del Capreo sempre visibile lungo tutto il sentiero )

                                        
                 superato di qualche metro il passo prendiamo il sentiero (sulla destra- NO) ...                                                
        

  
lasciando alle spalle il sentiero che sale sul Capreo...




non ci resta che percorrere l'ampia cresta...


 
(scorcio sul Circeo e le isole)


 
la bella ed appetibile cresta dell'Ardigara e Belvedere






dalla vetta del Perentile, 1021m,  Carpineto Romano in tutta la sua bellezza, alle sue spalle il Malaina e Gemma ...







Daria è soddisfatta, ma ha famee!!!
 
Ray si gode il panorama !!!


cerchiamo un posto al riparo, vista la giornata molto fredda che abbiamo beccato e ci gustiamo il meritato spuntino...

  poi ultimi scatti a 360° ...


(ben visibili Segni,Montelanico,Gavignano)...


ultima zoomata sull croce del Monte Capreo...



per poi scendere, stessa via di salita.

Alla prossima!!!

by nuvolachedanza
 

giovedì 11 febbraio 2021

Monte Gemma, 1457m, dall'acqua del Carpino(Lepini)




Se15Km A/R - 6h10m 

Erano tanti anni che non tornavo sul Monte Gemma, mi era rimasto però un bel ricordo del  sentiero Cai 724 percorso quella volta in estate, lungo ma mai noioso.. direi interessante! Decido di tornarci ora con le montagne imbiancate dopo le ultime nevicate insieme a Lorenzo, Luca e Corrado.   

Di seguito il racconto fotografico dell'escursione ..

Arrivati a Cona di Selvapiana, percorsa strada sterrata (sent.cai 719) con auto 4x4 lasciandola prima dell'utlima rampa che porta al bottino dell'Acqua del Carpino... da qui inizia la nostra escursione.

 

brevissima ma opportuna deviazione per andare a vedere la bella opera fatta costruire dal nostro Papa Leone XIII nel XIX sec., il nostro sentiero però parte nei pressi del fontanile (direzione S)...


(ci lasciamo il Monte Semprevisa ed il Capreo alle Spalle)





ci inoltriamo in un fitto bosco di lecci (dir. SE)...



salendo poco di quota aggiriamo Cima Caprarella...


attraversiamo un bel bosco di grandi pini...

poi superato il bivio che porta a Santa Serena (N.722) immersi in faggi secolari risaliamo fino ad uscire in un crinale scoperto che si affaccia da un lato nella valle delle felci, dall'altro sulla piana di S. Serena...breve sosta... 




il Malaina visto da qui, molto bello ( in basso la piana di S. Serena)..

c'è foschia, altrimenti da qui si vedrebbe il Circeo con dietro le isole pontine...


breve sosta, si riparte iniziamo a risalire la lunga, ampia cresta che ci porterà fino alla croce del Monte Gemma...


Ciaspole?


 
la neve è a tratti ghiacciata, decidiamo di indossare i ramponcini..


l'avvicinamento alla vetta con la cresta innevata ( anche se parzialmente )è veramente bello...


















piccola deviazione su Monte Salerio prima di proseguire...




 
dopo 3h10m di cammino raggiungiamo vetta e croce del Monte Gemma.. pausa meritata!!!



Svuotati gli zaini da cibo e bevande varie, ripartiamo, si torna indietro per stessa via di salita...

















Alla prossima !!!

by nuvolachedanza