ALTA VIA DELLA FENICE, ed. 0 (Monti Lepini)

Km 116, Dislivello 6110m, 47h26m di cammino(5giorni)

Una delle mie più belle avventure in montagna indimenticabile  dal primo all'ultimo passo condiviso con i miei compagni Tommaso, Gianni, Leandro e Massimo. Gli ultimi mesi passati a prepararci a questa grande cavalcata "Lepina", un progetto che mi ha attratto fin dal primo momento che Tommaso me l'ha presentato, un'idea che si è realizzata. 

Grazie a tutti coloro che ci hanno seguito, incoraggiato, accompagnato durante le escursioni e non ultimi gestori ed amici che ci hanno dato compagnia nei 4 rifugi lepini facendoci sentire a casa. 

Di seguito il racconto fotografico dei 5 gg di trekking





1° Tappa (domenica 10): D+ c.1100m; Svil c.16km; Tem c.8h

Il ritrovo è fissato in Piazza Vittorio Emanuele II di Montelanico alle ore 08.00 da dove si sale in macchina fino a Campo di Montelanico (nella zona de Jo Volubro). 

Si inizia seguendo il sentiero 716 che dopo valle le Gotte, risale il M. Perentile







Rifugio Gruppo Ippico Capreo a valle Cengia






 la Croce di Capreo



Gradita sorpresa, ad aspettarci c'è Stefano, ci accompagnerà fino alla schiazza Paolone... 




M. Caprea ... 


Si scende alla Sella dell’Ardicara con il 707


 e successivamente alla Sella del Semprevisa... 





Si sale, percorrendo la cresta, al M. Semprevisa








Leandro prepara il caffè.. 







anche il compare Corrado ci ha aspettato sul Semprevisa, ci accompagnerà fino all' Erdigheta...

Proseguiamo dopo la pausa pranzo, scendendo successivamente a Colubrella  e, passando per il M. la Croce

 con l’itinerario 708, si giunge al M. Erdigheta (ore 15.30).

Salutiamo Corrado e iniziamo la discesa.. 




Si segue la cresta di M. Castellone e, piegando poi a sinistra,


  si arriva all’Eremo 





Cena, a nanna, alle 4 suonerà la sveglia... 

2° Tappa (lunedì 11): D+ c.1600m; Svil c.31km; Tem c.13h.

 Partenza ore 04.30, alla fonte dell’Eremo 






  si sale al m. Pizzone con l’itinerario 709. 




Si scende con il 708 e lo si abbandona per salire al Conco Merlo




 e in seguito su Cima dell’Ouso





is scende al Vato de jo Cursore e, 





successivamente, in località Selvapiana dove si prosegue con l’itinerario 719 fino all’Acqua del Carpino


Si segue ora il 724 passando nei pressi del Casale Scarana e deviando per le Canavine 






 fino alla sella del M. Sentinella   e  Si scende alla fontana le Mole 



si passa dal santuario di San Luca 



e si segue la cresta  


e successivamente al Colle Calvello










 Si prosegue verso il rifugio Osteria del Porto



 e poi si devia a sinistra traversando lungamente per giungere sulla stradina che porta alla sorgente Ladanno .


 Attraversata la strada del Fosso di Monte Acuto, si risalgono le pendici del Colle Carletta e si traversa la Contrada Fosso del Toro, 

la Fologa, giungendo alla Fontana del Sambuco (ore 17.00, non necessario il rifornimento). Traversato il Piano della Noce (rifugio Pizzacchio) si giunge in breve al Rifugio Marione e fonte Scorciapane (ore 17.30, cena-pernottocolazione ). 


Dove ci attendono per un gradito aperitivo... 



Cena, si parla di montagna, progetti, poi tutti a nanna... 

3° Tappa (martedì 12): D+ c.1400m; Svil c.23km; Tem c.11h. Si parte... 



 giungiamo in breve alla fontana Savino 





(primo rifornimento di almeno ) e con il 730 si prosegue direzione  Punta di Mastro Marco  e con il 730a al Colle Trevi 



Il Caccume sempre più lontano, ora l'obiettivo è il Monte Gemma... 





 Si supera Punta Alta e si guadagna il M. Gemma 



Sosta rigenerante, si riprende seguendo la cresta superando il M. Salerio (sentiero 722),



 cima Fossa dei Felci e, infine, al Valico del Ferro... 

raggiunta Santa Serena si sale direttamente e ripidamente al M. Malaina, 







Grande pausa, dopo aver pranzato ricominciamo il nostro cammino... 

si scende al Pratiglio (717) 


e si giunge poi alla Fonte del Pisciarello..... 




Con il 720 si attraversano successivamente i Piani del Lontro 


e si sale al Maraoni

 e al M. Ermo 






  Si scende al Valico di valle Cupa si sale con il 721 sul M. Filaro

Si passa dal rifugio Santa Maria,

 poi dalla capanna de Francisco



 ed infine al Rifugio Valle Forana dove ci accolgono con un aperitivo, ottima cena e gradita   compagnia....








4° Tappa (mercoledì 13): D+ c.1000m; Svil c.19km; Tem c.9h. Partenza alle ore 07.00 con botto (in tutti i sensi😂) 





 si giunge a Gorga 



  si scende dal sentiero del Fosso dell’Obeca arrivando alla parte bassa del paese di Montelanico 
















 Si sale al M. la Croce  




L'immancabile caffè di Leandro a pranzo... 








 con il sentiero 728 e si giunge poi lungamente in località Praticello 


 traversando comodamente il Campo di Segni, si arriva ai Rifugio dell’Escursionista e della Cesa. Anche qui riceviamo una bellissima accoglienza dai gestori del rifugio del'escursionosta e dal grande Nicola (in arte Nick avventura)









Si cena tutti insieme  tra una risata e l'altra.. poi tutti a nanna! 

5° Tappa (giovedì 14): D+ c.1000m; Svil c. 21 km; Tem c.9h. 


Partenza alle prime luci dell'alba risalendo direttamente per la Fossa del Pero



Passando  al rifugio Stazzo Canali



 e successivamente ci si dirige verso Punta Melazza... 


Poi quella telefonata che  non vorresti mai ricevere, c'è poco da riflettere, ho lasciato a malincuore i miei compagni 
terminare il giro e mi sono incamminato giù a Segni.. 


termineranno anche per me L'alta via della Fenice... 

(alcuni  scatti di Tommaso) 

alla Punta della Melazza... Si scende al M. Grugliano e si giunge poi sulla strada Segni-Rocca Massima in località Anteria 






 Si prende poi la via Francigena, abbandonandola in breve per aggirare e poi risalire il m. Pratiglio. Seguendo tutto il sentiero705, si giunge alla località le Fosse e poi al M. Lupone (grande pausa pranzo).






 Si segue in discesa il 701 per deviare a sinistra con il 704 percorrendo tutta la Costa delle Tombelle tornando in breve al Campo di Montelanico con il 703 





Alta via della Fenice conclusa!!! 

By nuvolachedanza 

... 

...dal post del 10 Aprile, qualche ora prima della partenza...

Ci siamo!!! Il progetto "Alta via della Fenice" ideato da Tommaso si concretizza. Nei prossimi giorni saremo impegnati in un lungo trekking che ci permetterà di raggiungere gran parte delle vette dei nostri amati Monti Lepini. 

Sul blog proverò ad arricchire con le mie fotografie, il contenuto del  programma che si è delineato in questi ultimi mesi( batterie permettendo). Non vivrete certo  le nostre emozioni, ma quantomeno ammirete le nostre bellissime montagne grazie ai nostri occhi.

Buon cammino amici...


.. 







Commenti

Posta un commento

Escursioni in programma

Roccia Nera 4075(Monte Rosa) Notturna sul Semprevisa(Lepini)

Post più popolari